MENU ×

L'ippocastano di villa Magnisi

Quando i medici di Palermo comprarono la nuova sede del loro Ordine, nel giardino intorno la villa piantarono un albero che simboleggiasse la coltivazione delle Medicine Non Convenzionali sulla terra comune della promozione della salute. Fu scelto l'ippocastano (aesculus hyppocastanum) perchè è un'essenza adoperata sia in Fitoterapia che in Omeopatia, Antroposofia, Omotossicologia e Medicina Cinese. Fu scelto anche perchè piantarlo era una scommessa: abbastanza facile che attecchisse, possibile che fiorisse, ma non sapevamo se avrebbe dato frutti.

Continua a leggere

Benvenuto su Risposte Autorevoli.

Questo è un sito di informazione medico-scientifica indipendente, gestito da medici competenti in ognuna specificatamente delle Medicine Non Convenzionali, in collaborazione interdisciplinare con altri esperti, e sotto la supervisione dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri capoluogo della Regione Sicilia.

Obbiettivo di questo sito è portare a conoscenza dei non addetti ai lavori la realtà clinica, le possibilità, i limiti e le indicazioni di Medicine ufficialmente normate per legge e comunemente praticate come complementari alla Biomedicina (o Medicina Convenzionale), la cui conoscenza non è ancora sufficientemente approfondita nei corsi di laurea delle professioni sanitarie, né nei siti istituzionali.

Queste Medicine sono cinque: Agopuntura, Fitoterapia, Medicina Omeopatica, Medicina Antroposofica, Omotossicologia. (Vedi: Legislazione e Norme).

Ognuna singolarmente di queste Medicine ha una sua caratteristica impostazione teorico-pratica e delle sue proprie evidenze interne.

Per alcune di esse la corroborazione empirica attraversa secoli o addirittura millenni, in aree geo-politiche molto estese.

Tuttavia, nell’ambito del loro utilizzo in un Sistema Sanitario moderno, ciascuna singolarmente di tali Medicine deve essere resa intellegibile attraverso un razionale condiviso, attentamente considerata in riferimento al Metodo Osservazionale e Sperimentale Scientifico, e valutata secondo i noti criteri di efficacia-effettività, sicurezza, costi, affidabilità.

Si tratta, anche in questi ambiti, di fornire informazioni corrette e documentate, nonché reali, cioè rispondenti alla effettiva e legittima fruibilità pubblica di tali Medicine, nelle concrete modalità della loro erogazione. 

Il fine di questo sito è quello di sostituire delle risposte autorevoli ai giudizi di parte, spesso sostenuti da fonti obbiettivamente non competenti.

Riteniamo inoltre di grande importanza che la discussione lucida su ogni singolo punto trattato resti sempre aperta, secondo le modalità proprie del confronto scientifico, dell’utilità sociale e del rapporto individuale fra il medico competente ed il singolo paziente che a lui si rivolge.

Questo è l’impegno del board di redazione.

Competenza vuol dire che chi scrive conosce in modo esperto l'argomento.

Responsabile vuol dire che chi scrive è ragionevolmente consapevole dell'effetto che la sua informazione potrà suscitare ed assume, a riguardo, la sua parte di responsabilità.

Ogni informazione scientifica dovrebbe essere competente e responsabile ed, inoltre, aperta a ulteriori sviluppi, contributi, rettifiche e precisazioni.